giovedì 24 aprile 2008

Matite 02 definitive





Non riesco a scrivere niente,ho la tremarella e un'euforia smisurata!!! Soono ancora viva dopo l'incontro di oggi con la Pavesio ed è stato....molto ma molto più appagante di quanto sperassi!!!Ohhhh Yes yes yes!!! \,,/,

venerdì 18 aprile 2008

Due paroline sul progetto di fine anno

Buonasera, finalmente grazie al gentile Marco in arte 'Geg' posso mostrarvi qualche Scansione sia di vecchie tavole di questo anno,sia riguardo questo progetto personale. Ho cambiato molte cose da come lo presentai solo da soggetto,ammorbidendo la trama e con l'aiuto degli insenganti e i loro assistenti ho comunque portato avanti una mia storia personale e fin qui è già una piccola soddisfazione!
Ho una fifa tremenda per questi incontri vicinissimi con le case editrici, non ho molte pretese e non mi creo illusioni,ma incrocio le dita :)

La storia alle origini era molto più cupa e complessa,il protagonista è ispirato alla corrente Emo,quelli veri intendo, ragazzi con veri problemi e caratteri sensibili con tendenze omosessuali e schiacciati da un mondo troppo esigente,molti dei quali hanno una visione molto romantica del sentimento, preferendo reprimere l'odio verso gli altri e rivolgere su di loro ogni violenza,mirando al suicidio. Ora io non elogio il suicidio ma questa corrente emo non va disprezzata solo perchè va di moda dire 'Emo = checca' il mio protagonista non lo volevo dipingere come il solito 'super elemento forte e vincente lui è il migliore il resto feccia' per me una storia col protagonista perfetto è piatta.Lui è bravo lui è tutto e tutto gira intorno a lui,e i personaggi secondari, gli amici i nemici? Si grattano!
Creai così un protagonista solitario e sensibile che non fa colpe ai suoi compagni se lo maltrattano e piuttosto che reagire si autoinfligge danni fisici.
A questo mondo reale nella storia, aggiunsi un mondo fantastico di cui il tramite con la realtà era una vecchia libreria dove sono i libri a scegliere il loro lettore. Il mio protagonista a cui ho dato il nome di NEVEN [significa Cielo dal bretone] scappando dai suoi compagni si rifugia proprio in questa libreria dove entrerà in contatto con un libro di favole [ho preso spunto da una vecchia favola danese,'La leggenda del Cavaliere Verde']. Da qui realtà e fantasia si fondono,Neven si ritrova a contatto con il Cavaliere Verde in carne e ossa,innamorandosene .
La malinconia del ragazzo sembra così torvare una via di fuga,ma quella libreria sarà una fonte di guai sia per dei personaggi in fuga da alcuni libri,sia per un errore comportamentale da parte del protagonista stesso che si ritroverà contro lo spirito della carta del Matto dei tarocchi,colpendo la sua vita a casaccio.
La fine della storia nel terzo volume prevedeva anche la morte del protagonista ma questa storia alla fine non è andata in porto,così ne ho riscritta una più morbida, Neven è solo un ragazzo chiuso a casua della morte del padre,vivendo sempre in modo passivo i maltrattamenti da parte della realtà che odia tanto,e nel primo libro che presenterò nel progetto,farà solo la conoscenza con il Cavaliere Verde :) lasciando il dubbio se sia una visione o un essere reale.

ecco qui gli studi, risalgono a dicembre:

Londra studi:




Neven studi:





Il Cavaliere Verde:





Il Matto dei Tarocchi:




per le vecchie tavole dovrei ridimensionarle un pò che blogspot dà noie.
a Presto!!!

giovedì 17 aprile 2008

OOOlèèè




Finalmente gli occhiali nuovi !e Ora al Lavorooooo!!!

:P

mercoledì 16 aprile 2008

Occhi miei..

In Treno per Firenze ho smarrito i miei secolari occhiali da vista, con quella custodia cenciosa con adesivi e formule di matematica scritte internamente, occhialacci tondi e azzurri che sembravano due fari di una mercedes, Siete stati buoni compagni di nottate e lunghe ore di lettura e disegno, all'ufficio oggetti smarriti mi comunicano che forse gli occhiali sono a Venezia all'utlima fermata dell'intercity....Alla fin fine erano da cambiare ed ho lasciato perdere.Lunedì scendo dall'ottico e scelgo un nuovo paio di occhiali,che ancora oggi aspetto,domani dovrebbe arrivare la lente mancante e potrò di nuovo mettermi in moto...
Odio questi occhi ci combatto da quando sono nata e sono sempre fonte di guai,Ma porca puttana potevo avere chili di lardo o problemi di capelli invece di soffrire così per due occhi grandi ma inutili! Astigmatica ed Ipermedrope no! non ne bastava una di sfiga agli occhi pure due!

Però se ripenso alle medie all'operazione per correggere lo strabismo...due mesi dopo avevo ancora i punti nell'occhio che mostravo con orgoglio a quelle papere delle mie compagne quando mi parlavano troppo di moda e ragazzi MWHAHAHHAAHHA che spasso!

Vorrei tanto poter disegnare questi giorni in vista degli incontri che oramai sono alle porte ç__ç ma mi scoppia la testa anche stare qui due secondi al pc per smistare la posta...
Come se non bastasse poi ci si mettono le nostre care Poste Italiane a rompere i maroni!
Postini di tutta Italia se non volete svolgere correttamente il vostro lavoro perdinci SKRATZ'OH! ma andate a ZAPPARE LA TERRA! o cambiate mestiere !!!
CON CHE FACCIA CITOFONATE E NEMMENO DITE 'POSTA' ENTRATE E LASCIATE I PACCHI Lì ANCHE LE RACCOMANDATE SENZA DIRE NIENTE AI PROPRIETARI CHE IN CASA ATTENDONO BUONI BUONI PER POI TROVARSI UN CASPIO DI AVVISO?!!
Uno con mio padre lo abbiamo fregato poprio Ieri >:D SMERDATO alla grande!!
Bah...domani lo aspetto con la Daga medievale sguainata!

giovedì 10 aprile 2008

Blind Guardian -Frutto del Buio-

Lei non c'e'
ed il buio arriva,
io so che non tornera'.
Della magia tutto cio' che rimane
e' un ricordo nel tempo che va.

Come un'alba la vita puo'
coprire ogni bugia,
verita' nascoste tra le ombre,
sogni pieni di follia.
Presto sara' notte
nel buio che rimane.

Poi di colpo tutto e' chiaro
e la luce ritorna da me.
Lei ha chiuso gli occhi,
ha chiamato il mio nome,
non e' mai piu' tornata da me.

Frutto del buio
il tuo seme cresce
in un mondo di malinconia
quando la luce
esce fuori dal cuore

Lei non c'e'
resta il buio dentro,
nulla cura il mio male.
L'alba e' sparita
soffocata nel sogno
in un giorno che muore di gia'.

La speranza si spegne gia',
l'alba della vita.
Di fronte alla morte
io sono rimasto solo.

Frutto del buio
il tuo seme cresce
in un mondo di malinconia
quando la luce
esce fuori dal cuore



Canzone cantata in italiano direttamente dai mitici Blind Guardian
ve la dedico prima di andare a nanna perchè alla fine non sono così Camionista come mi dicono,ho sentimenti che ogni tanto si fanno sentire, un mondo di malinconia
questa canzone mi esprime bene ora come ora per via di una maledettissima distanza
Roma-Empoli mi sembra di morirci sul calendario in mezzo alla solitudine sentimentale
aspettando tra alti e bassi questi week-end felici.

E visto che nella canzone la tizia è morta mi gratto per scaramanziaXD!!
No, scherzi a parte, adoro questa canzone,me l'ha fatta conoscere proprio chi attendo di riabbracciare, il concetto di un uomo che si innamora e vive così in chiusura la perdita della propria compagna invece di darsi alla pazza gioia o di rimpiazzarla puntualmente [ rimprovero questi atteggiamenti anche alle femmine,sono dell'idea che in amore gli stronzi e i giusti stanno da entrambe le parti] è toccante
e splendido sentire l'italiano storpiato dei Blind, da parte mia apprezzo quando stranieri cantano nella nostra lingua :)
Bene prima che bruci questo post melato e schifosamente romantico vi dò la
buona notte !

Annuario: Una china una matita e una matita leggera, il colore? sigh tasto dolente...

Siete in ritardo per l'annuario? Dovete fare mille cose e puntualmente accade qualcosa per tre o quattro giorni filati, rallentandovi in modo atroce e in condizioni di non poter dire 'mi spiace ma..' 'purtroppo...' aimè la vita è vita e gli imprevisti io li DETESTO!!

Comunque qualcosa di decente alla fine sono riuscita a portare per l'annuario *_*
la Prima Tavola finita [matite]






Oggi a lezione mi hanno portato dei Lobo originali,*_____* miei miei notate nella foto quanto stimi questo personaggio!! Prima o poi me lo Sposo!
Skratz *O*

mercoledì 9 aprile 2008

Delirio a lezione: inventate una storia breve :D

Dunque visto che non scrivo da un pò qui :P ne approfitto per narrarvi della lezione 'caotica' di ieri XD. Il tema dell'esercizio: Realizzate uno storyboard per una storia veloce da due o tre pagine, da proseguire in classe fino alle ultime lezioni, colori a scelta.

Con MariaGrazia abbiamo discusso un pò sui generi cosa fare, complicarci la vita o meno...così io ho optato per una storia steampunk [amo questo genere :)] e lei darà vita ad un suo personaggio nella storia che ha scritto, il delirio è stato proprio qui !
Abbiamo cominciato a tirare idee e inquadrature assurde ma vedrete tutto a opere finite ;) intanto qui di seguito vi posto i miei studi veloci e un'idea del laboratorio del mio inventore alle prese con una robottina dispettosa. [ Per lo stile mi sono ispirata alla Tillier con la sua splendida Fée ^^.
C'è anche il bozzetto del personaggio coi sonagli di MariaGrazia e il mitico Omino Sentenzioso di Nonciclopedia XD!







mercoledì 2 aprile 2008

Matite 02

Rieccomi dopo un piccolo periodo di letture, pensieri e disegni [bè il solito :D]
Questa settimana è cominciata bene e voglio chiuderla altrettanto!
Ho trovato L'INCAL NERO di Moebius e Jodorowsky *_* il primo volume in italiano !
Ho avuto tanti spunti positivi per rimettermi in sesto nonostante sia la più ritardataria della classe con i lavori [penso pure su di una tavola la guardo e me la rigurardo forse troppo ..]
Ad ogni modo ecco qui la bozza della seconda tavola, la prima risistemata e curato tutti gli errori di costruzione dei personaggi in più, un piccolo angelo Steampunk visto che oggi ho rimesso a nuovo un vecchio orologio da taschino che porterò sempre con me alla faccia di quei cosi sul polso che ti pesa!








[Da una canzone ascoltata in un triste giorno,dinnanzi all'eterno mistero della vita,Di una persona cara che mi ha lasciato un venerdì mattina.]

[Il mio mistero è chiuso in me ....all'alba Vincerò!]

viandanti

Thank you for the visits!

Thank you for the visits!

sexy men